Il sito web di Elettra - Sincrotrone Trieste S.C.p.A. utilizza i c.d. cookies tecnici di sessione, il cui impiego è funzionale alla navigazione nel nostro sito in maniera corretta e sicura.
I cookies tecnici di sessione utilizzati non pregiudicano la riservatezza della navigazione degli utenti, non consentendo l’acquisizione di dati personali identificativi dell’utente.
I cookies tecnici di sessione non vengono memorizzati in modo persistente, ma vengono cancellati una volta terminata la connessione al sito web di Elettra - Sincrotrone Trieste S.C.p.A.
Per maggiori informazioni vedi vedi questa pagina.
OK

Progetto Internazionale MIUR ELI (Extreme Light Infrastructure)

Il Progetto, sulla Roadmap ESFRI dal 2006, prevede la realizzazione di un’infrastruttura distribuita basata su tre siti localizzati nell’Europa orientale (Romania, Repubblica Ceca, Ungheria). La “Preparatory Phase” di ELI è stata finanziata dall’Unione Europea con il sostegno di 40 istituzioni di ricerca proveniente da 13 paesi. Nel 2009 lo Steering Committee ha dato mandato alla Romania, Repubblica Ceca ed Ungheria di implementare congiuntamente il progetto ELI attraverso la costruzione di un’infrastruttura distribuita con 3 sedi (pilastri):
  1. ELI-Nuclear Physics (ELI-NP) a Magurele, (Romania);
  2. ELI-Beamlines a Praga (Repubblica Ceca)
  3. ELI-Attosecond Light Pulse Source (ELI-ALPS), a Szeged, (Ungheria).
La costruzione dei tre pilastri è finanziata interamente da fondi strutturali EU.
Al termine della “Preparatory Phase” è stata costituita l’entità legale ELI-Delivery Consortium (ELI-DC). Si tratta di una Association Internationale Sans But Lucratif (AISBL) di diritto belga a cui partecipano attualmente Romania, Repubblica Ceca, Ungheria, Germania ed Italia, creata con il compito di coordinare i tre pilastri e portare alla realizzazione di un European Research Infrastructure Consortium (ERIC). La partecipazione a ELI-DC è aperta anche a altre nazioni interessate all'utilizzo dell'infrastruttura. La preparazione degli atti formali e delle azioni necessarie alla costituzione di un European Research Infrastructure Consortium (ELI-ERIC), inizialmente previsto per il 2018, è attualmente in corso. Il MIUR – Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha delegato Elettra Sincrotrone Trieste a rappresentare l'Italia in ELI-DC.

Altri Istituti pubblici di ricerca italiani coinvolti

Il CNR e l’INFN hanno contribuito attivamente alla “Preparatory Phase” di ELI. INFN, CNR ed Elettra Sincrotrone Trieste hanno avanzato una proposta di ricerca congiunta di lungo periodo al MIUR – Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca nel 2012 da implementare attraverso un impegno organico dei gruppi di ricerca dei tre Enti. L'obiettivo è sviluppare know-how ed ottenere commesse per la realizzazione dei tre pilastri.

Obiettivi strategici

Le attività dei tre Enti di ricerca italiani (CNR, INFN e Elettra Sincrotrone Trieste) coinvolti comprenderanno sia lo sviluppo e la progettazione di strumentazione da installare nei tre pilasti di ELI sia la ricerca “in house” per identificare soluzioni innovative a problemi tecnologici da trasferire, con fattori di scala opportuni, alle infrastrutture di ELI.
Ultima modifica il Lunedì, 11 Maggio 2020 13:59